Cultura e Intrattenimento

UFO, MINACCIA ALIENA O SPIONAGGIO DELLA TERRA?

ovni ufo

UFO, MINACCIA ALIENA O SPIONAGGIO DELLA TERRA?

INDAGINI UFFICIALI SU UFO NEGLI USA

IL DIBATTITO È APPENA INIZIATO

Nell’agosto 2020, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti hacreato un’unità specializzata per studiare i fenomeni aerei non identificati , l’UAPTF .

Ciò ha attirato molta attenzione in tutto il mondo. Si suppone finalmente che il governo degli Stati Uniti abbia accettato “ufficialmente” il fatto che ci sono oggetti volanti non identificati, vale a dire gli UFO. Secondo ad una dichiarazione rilasciata il 14 agosto 2020, la missione consisterebbe nel rilevare, analizzare e catalogare i fenomeni aerei che possono costituire una minaccia per la sicurezza nazionale.

Il fenomeno degli UFO non è nuovo, si tratta di un dibattito che ha avuto luogo per un lungo periodo, negli anni ’90 c’era un gran parlare tra l’opinione pubblica, ma è stato negli ultimi mesi che la polemica è andata via via crescendo in modo preoccupante, raggiungendo anche gli strati superiori del governo degli Stati Uniti.

Un controverso dibattito tra i sostenitori di una politica di apertura, tra i quali vi sono senatori e noti alti membri del governo, ovvero chi vuole che questo diventi “declassificato”, cioè, divulgate le informazioni e le segnalazioni sugli avvistamenti di UFO, e poi ci sono quelli che difendono una politica di segretezza . Dichiarazioni, opinioni e rivelazioni sia da parte di politici, ex agenti di sicurezza, sia del personale della NASA, che sembrano non avere fine.

Il fatto è che richiede un investimento significativo di denaro da parte del governo, e per alcuni questo è qualcosa da considerare ed analizzare prima di dedicare quei soldi a queste cose. La cosa ironica è che era già stato fatto da molto tempo. Ovviamente in segreto.

Come sappiamo il fenomeno UFO è stato studiato per molti decenni, è noto il fatto che l’esercito americano ha indagato su molti casi di fenomeni UFO dalla seconda guerra mondiale, e anche prima. Tra il 1947 e il 1969 (l’anno in cui l’inchiesta è stata ufficialmente dichiarata conclusa), l’ Air Force ha condotto un’indagine in 12.000 presunti avvistamenti UFO. Nel 1952 , un’indagine segreta, chiamata in codice Project Blue Book, confermò che la maggior parte degli avvistamenti erano dovuti ad aeroplani convenzionali, stelle, nuvole o aerei spia, sebbene 701 degli avvistamenti rimasero senza spiegazione.

Sappiamo dal controverso articolo pubblicato sul New York Times il 16 dicembre 2017, che dal 2007 esisteva un programma di identificazione delle minacce aerospaziali avanzate, l’ AATIP , all’interno del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.

Guidato da un funzionario dell’intelligence militare, Luis Elizondo , è stato condotto in totale segretezza. Un programma segreto che in quegli anni si è sviluppato al 5 °piano dell’anello C del Pentagono, e che tra il 2008 e il 2011 avrebbe incassato circa 22 milioni didollari dei 600 miliardi ricevuti dal Dipartimento della Difesa Usa. Secondo le testimonianze dei funzionari del Dipartimento della Difesa, del personale che ha partecipato al programma e di varie registrazioni a cui il New York Times ha avuto accesso, in quegli anni l’AATIP ha indagato sulle segnalazioni di oggetti non identificati, valutando la minaccia che potevano rappresentare.

Fonte

Il finanziamento è andato a Bigelow Aerospace, la società che ha sviluppato il programma. La ricerca si è sviluppata su diversi parametri, tra cui gli effetti fisici e psicologici di persone che affermavano di essere state in contatto con oggetti non identificati, l’indagine delle immagini e l’analisi dei resti di materiali e metalli recuperati in fenomeni aerei non identificati , per la quale erano state stanziate alcune strutture nell’area di Las Vegas, edifici modificati e nascosti, che fungevano da magazzini e laboratori nascosti dove dette indagini erano custodite e svolte.

Così finalmente abbiamo potuto confermare che la famosa e segreta ” Area 51 ” era sempre esistita, ma non solo nel deserto, ma anche all’interno del Pentagono.

Il governo non aveva mai riconosciuto l’esistenza del programma e questo fatto ha confermato che il governo accettava la possibilità dell’esistenza di vita extraterrestre. O almeno così l’ha interpretata l’opinione pubblica, eccitata come mai prima dalla conferma dell’esistenza di una vita intelligente extraterrestre. Durante la polemica scoppiata nel 2007 dopo la pubblicazione dell’articolo sul New York Times, la Difesa ha confermato che il programma era stato chiuso da cinque anni nel 2012 . Tuttavia, tutto indica che ha continuato lasua attività di studio fino ad oggi, integrando le indagini tra gli altri compiti all’interno del Dipartimento della Difesa, e che hanno solo dirottato i finanziamenti all’interno del dipartimento. La novità è che ora l’hanno reso ufficiale chiamandolo con un altro nome, l’ UAPTF.

Luis Elizondo èstato il capo del vecchio programma segreto in quegli anni. Ha presentato le sue dimissioni il 4 ottobre 2012 attraverso una lettera indirizzata al Segretario alla Difesa James Mattis, protestando contro quella che ha definito un’eccessiva segretezza ed un’opposizione interna ingiustificata al programma. Nella lettera avverte che “sfide burocratiche e mentalità inflessibili erano un ostacolo per prendere sul serio minacce aerospaziali anomale”, opinione che lui stesso ha ribadito in altre occasioni durante interviste su alcuni media.

Poco dopo Luis Elizondo èentrato a far parte della fondazione To The Stars Academy, un’iniziativa privata, non priva di controversie, fondata, si dice per “mobilitare le menti più brillanti dall’ombra del dipartimento di difesa, aerospaziale e di scienza”.

Cioè, alla To The Stars Academy, fa lo stesso lavoro che faceva prima per la Difesa, ma questa volta in privato. Fondato tra gli altri, da Christopher Karl Mellon , ex vice sottosegretario alla difesa per l’intelligence e successivamente per le operazioni di sicurezza e informazione, ed anche da Tom DeLonge, chitarrista dei Blink-182.

Nel 2019 Luis Elizondo ha presentato in anteprima sul canale History, un programma televisivo chiamato “Unidentified”, in cui espone casi di avvistamenti ufo, testimonianze ed immagini.

Secondo alcune voci, la fondazione e nello specifico Luis Elizondo avrebbero potuto continuare a lavorare in segreto per il Pentagono ed avere contatti con i servizi segreti, cioè con la CIA, controllando e dosando le informazioni che si stanno declassificando in relazione ai casi di UFO, e quindi essere in grado di gestire tutte le informazioni che stanno raggiungendo gli ufologi e l’opinione pubblica statunitensi.

E che quindi, tutta questa polemica pubblica sarebbe una strategia inpiù del Pentagono per distogliere l’attenzione dei governi mondiali dalle vere intenzioni ed azioni che il governo degli Stati Uniti sta portando avanti in riferimento alla sua difesa e sicurezza nazionale.

Ciò che non si può negare è che c’è un’evidente grande preoccupazione all’interno del governo degli Stati Uniti quando si tratta della sua sicurezza e leadership globale. Il fatto che siano state create commissioni interessate a dimostrare o collegare il fenomeno UFO con una seria e possibile minaccia per il governo degli Stati Uniti, in particolare alla fine del governo Trump , dimostra questa grande preoccupazione.

In tempi recenti sono stati segnalati più frequenti avvistamenti di centrali nucleari, basi militari ed aree dove l’ esercito effettuava manovre . Anche il ministero della Difesa ha ammesso che stanno indagando sulla questione perché la considerano una priorità assoluta.

Qualcosa è cambiato, questo è innegabile, prima il fatto non veniva nemmeno ammesso, forse perché in qualche modo significava perdere potere sull’opinione pubblica mondiale e sulla fiducia dei cittadini. Per un governo che si è sempre considerato un leader mondiale, ammettere che qualcosa era al di fuori del suo controllo significavarinunciare al proprio potere ed alla propria autorità.

Ma c’è qualcos’altro. Non si può negare che la guerra fredda tra gli Stati Uniti ed altri paesi che scelgono anche di essere leader mondiali, come la Cina e la Russia, si è sempre voluto ignorare. A questo proposito, fino ad ora, il fenomeno UFO è servito da “alibi perfetto”, per avere informazioni nascoste su armi, affari militari e, naturalmente, spionaggio.

Gli uni e gli altri cercando di captare la tecnologia che gli altri possedevano. Spiarsi tra di loro e sapere con largo anticipo se altri paesi possiedono armi segrete o tecnologie avanzate che potrebbero essere una minaccia per la nazione stessa e per la sua sovranità.

Negli ultimi anni sono aumentati gli avvistamenti “sospetti” di aerei o dispositivi volanti non identificati, con tecnologia avanzata apparentemente sconosciuta, sul territorio degli Stati Uniti, e con essi la preoccupazione del governo. Accettando così di non essere stati in grado di identificare l’origine o lo scopo di queste navi. Parlano di una minaccia non identificata, lasciando aperta la possibilità di speculare sugli UFO extraterrestri, ma d’altra parte è chiaro che sono consapevoli che potrebbe essere il già noto spionaggio straniero.

Marco Rubio, senatore dello stato della Florida, presidente del Senate Intelligence Committee, ritiene che forse alcune delle istruzioni potrebbero provenire da una nave spia di un altro paese.

UFO, MINACCIA ALIENA O SPIONAGGIO DELLA TERRA?

Tutto punta alla Cina ed alla Russia, rivali inarrestabili degli Stati Uniti, e suggerisce che gli Stati Uniti temono che queste nazioni possano aver ottenuto un salto tecnologico dicui non sono a conoscenza o l’accesso ad una fonte sconosciuta di energia o materiale sconosciuto. Quindi la strategia di divulgazione dell’esistenza di studi sui fenomeni UFO potrebbe rispondere al fatto del sospetto che dietro il fenomeno UFO cisia, ed è, la mano di una nazione straniera.

Christopeher Karl Mellon, insieme ad alcuni senatori, ha già affermato che occorre investire maggiori risorse nel fenomeno UFO. Ha anche commentato che il governo non era organizzato per questo tipo di fenomeno. Come se all’interno del governo, senatori, politici, funzionari, stessero facendo la loro crociata ciascuno per conto proprio. Pensa che non c’è un reale interesse a scoprire cosa c’è dietro questi fenomeni. Ha commentato che una questione così importante e seria come questa dovrebbe avere un budget adeguato ed integrato nel bilancio del governo. Perché può rappresentare una minaccia seria e reale.

La trasparenza è ciò che chiedono alcuni alti livelli di governo. D’altra parte, la segretezza è per gli altri il modo migliore per proteggere gli interessi dello Stato. Il termine con cui viene classificato questo tipo di fenomeno rende impossibile tenere traccia di quale ente governativo vi sia dietro. Non è determinato quale ente sia autorizzato a classificare e studiare i casi. Dall’esterno tutto sembra molto confuso e distorto , ma forse sanno cosa stanno facendo.

Adesso dobbiamo aspettare quale posizione prenderà il nuovo governo di Joe Biden in riferimento a questo programma ufficializzato. Senza dubbio la pressione dei media chiederà un’opinione su ciò che l’amministrazione Trump ha lasciato in sospeso.

Stiamo affrontando una minaccia extraterrestre ? O gli avvistamenti aerei sono il risultato di spionaggio estero? La porta alla speculazione è aperta e così anche la controversia.

Fonte Foto prima pagina

TI È SEMBRATO INTERESSANTE QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDI CON NOI LA TUA OPINIONE NELLA SEZIONE COMMENTI!


    UFO, MINACCIA ALIENA O SPIONAGGIO DELLA TERRA? UFO, MINACCIA ALIENA O SPIONAGGIO DELLA TERRA? UFO, MINACCIA ALIENA O SPIONAGGIO DELLA TERRA? UFO, MINACCIA ALIENA O SPIONAGGIO DELLA TERRA? UFO, MINACCIA ALIENA O SPIONAGGIO DELLA TERRA?

    error: Content is protected !!