Altre Notizie Articoli Cultura e Intrattenimento Societá

ASSALTO ALL’AREA 51: IL MEME CHE DIVENTA EVENTO IN SCALA MONDIALE

ASSALTO ALL’AREA 51: IL MEME CHE DIVENTA EVENTO IN SCALA MONDIALE

Luogo celebre per le teorie cospiratorie che vi gravitano attorno, l’Area 51 ha attirato da sempre l’interesse popolare e cinematografico, diventando un icona della cultura statunitense ma anche del mondo.

Tutti ci siamo chiesti perché in queste ultime settimane, tutte le piattaforme e i social di tutto il mondo sono esplosi con post e commenti sugli alieni, ma sopratutto sul presunto assalto all’istallazione militare situata nel Nevada.

LA STORIA DIETRO ALLA BASE GOVERNATIVA PIÙ FAMOSA DEL MONDO

ASSALTO ALL'AREA 51: IL MEME CHE DIVENTA EVENTO IN SCALA MONDIALE

Ufficialmente è una semplice base del governo degli Stati Uniti usata per lo studio e la sperimentazione di armi militari e di aviazione, ma la fortuita connessione con la ricerca e lo sviluppo di armamenti e dispositivi come funzione primaria, nonché la correlazione con il mito urbano degli UFO, i cosiddetti “oggetti volanti non identificati”, molto popolari negli USA sopratutto intorno agli anni 50 e 60 dove vi furono numerosi avvistamenti come anche dichiarazioni di presunti rapimenti che suscitarono molto scalpore all’epoca, ha reso possibile che si diffondesse la teoria che questa contenesse in segreto tutti i reperti di origine extraterrestre ritrovati negli anni e che fosse stata impegnata questa istallazione per lo studio delle navi spaziali di provenienza aliena reperiti durante il loro schianto sul suolo terrestre e non solo, ma che contenesse addirittura esemplari, probabilmente vivi, di esseri venuti dallo spazio. Tutto questo all’insaputa del ignaro popolo americano, nonché di tutto il genere umano.

Sfruttando la comoda e vantaggiosa localizzazione di questo famoso mistero sul terreno americano, le industrie di Hollywood non tardarono a trasformare l’intera trama di complotti in una icona culturale con il noto film Indipendence Day (1996), dove un giovane e frizzante Will Smith assieme ad un altro gigante del cinema Jeff Goldblum, cacciano gli alieni che tentano di invadere la Terra a furia di calci e battute, in uno sci-fi che fa un po’ da “capostipite” a tutti gli altri che ne seguirono.

L’EVENTO STORM AREA 51: THEY CAN’T STOP ALL OF US

Ma arriviamo ad oggi.

Nel luglio 2019, anonimamente e senza niente su cui sostenersi, è nato su Facebook un evento: Storm Area 51: They Can’t Stop All of Us ( Assalto all’Area 51: Non Possono Fermarci Tutti)

dove nella sezione informazione c’è scritto:

“We will all meet up at the Area 51 Alien Center tourist attraction and coordinate our entry. If we naruto run, we can move faster than their bullets. Lets see them aliens.”

“Ci incontreremo nel Centro Alieni attrazione turistica dell’ Area 51 e coordineremo la nostra entrata. Se corriamo alla naruto, possiamo muoverci più veloci dei proiettili. Andiamo a vedere questi alieni.”

ASSALTO ALL'AREA 51: IL MEME CHE DIVENTA EVENTO IN SCALA MONDIALE

Le frasi sono volte ovviamente in tono scherzoso con lo scopo di far divertire, basti notare la parte dove afferma che la “naruto run” (ovvero la corsa alla Naruto Uzumaki, noto personaggio anime la cui corsa consiste nel correre molto veloci con il torso all’infuori e le braccia indietro) possa effettivamente rendere immuni le persone dai proiettili, è già di per sé un meme molto conosciuto. Ma nessuno avrebbe mai predetto che da lì a poco meno di 2 milioni di persone si sarebbero davvero segnate per partecipare all’evento che sembra essere al giorno d’oggi il più atteso dell’estate 2019.

AREA 51: IL MEME

E non è un caso che media e celebrità da ogni parte del mondo si sono unite al #StormArea51 , portando l’evento a grande scala e diffondendo un aria di ilarità che ha scatenato la creatività e il divertimento di moltissime persone, che si sono divertite a creare humor di qualità sull’evento del momento.

I personaggi più famosi del cinema e della televisione, Chuck Norris, Keanu Reeves, Neil Patrick Harris and Dwayne The Rock Johnson ma anche molti altri come Will Smith, Robert Downey Jr, Arnold Schwarzenegger, Elijah Wood and Jeff Goldblum uniti per l’assalto all’ Area 51, Groom Lake.

Molti si aspettano una fine poco glorioso per coloro che tenteranno di varcare veramente il limite della zona governativa, data la serietà e l’autorità dell’istallazione.

Altri invece non si creano il problema, e invece si divertono nel pensare a cosa effettivamente fare una volta all’interno del Homey Airport, così anche chiamata la zona.

Tra le tante, la più gettonata delle proposte e quella di collettivamente decidere quale alieno assegnare ad ognuno e, nella più utopistica delle possibilità, “portarselo a casa” come se niente fosse. E qui sorgono citazioni di extraterrestri che hanno fatto la storia in un modo o nell’altro come lo Xenomorfo del film horror fantascientifico Alien (1979), quasi fosse un “dolce” animale domestico, ma anche altri personaggi e artefatti fittizi del cinema e dei videogiochi, e qui sorgono i veicoli spaziali di Halo e molto altro ancora.

I meme più celebri risorgono e si uniscono a questo nuovo boom del momento e sono ormai tendenza dappertutto.

HARAMBE E LE ORIGINI DI #Area51memes

Ma se dobbiamo chiederci il perché di questo improvviso impeto di ribellione che ha acceso gli animi e la curiosità di tantissimi, che nell’attesa già affollano gli hotel del Nevada con le prenotazioni, è difficile trovare risposta.

Sicuramente la voglia di giocare e lo sbalordimento per così tanta partecipazione e clamore a livello globale fanno il suo nella questione, ma molti si chiedono se ci sia realmente qualcosa sotto.

Molti fanno risalire la storia ad un altro evento succedutosi nel 2016 allo zoo di Cincinnati, il tragico incidente che risultò nell’uccisione del gorilla di nome Harambe, che scatenò lo scontento e il rancore da parte di tutti coloro che considerarono un ingiustizia la morte di un animale innocente in quella delicata situazione.

ASSALTO ALL'AREA 51: IL MEME CHE DIVENTA EVENTO IN SCALA MONDIALE

L’odio e la polemica furono forti abbastanza da rendere Harambe un meme, l’icona immortale di un momento storico nel web, e il simbolo incontrastato di un accanimento contro il governo in generale che non seppe gestire le cose nel modo giusto a parer loro.

L’attacco all’Area 51 diventa così per alcuni la culminazione di quel odio determinato da queste serie di fatti.

Altri invece, vedono queste vicende collegate semplicemente dal loro impatto nell’opinione popolare, l’idea che eventi reali diventino un meme come per il caso di Harambe, e come adesso il ciclo si concluda con il meme di #Area51 trasformatosi in un evento nella realtà.

Quale sia il caso, L’Area 51 è diventata oramai un nostalgico enigma per la maggior parte di noi, e quali siano i risultati di questa avventura che noi tutti stiamo vivendo poco importa finché la viviamo insieme e con un po’ di umorismo.

ASSALTO ALL'AREA 51: IL MEME CHE DIVENTA EVENTO IN SCALA MONDIALE

La cosa stupefacente di internet è proprio quella di saper trovare il lato divertente anche e sopratutto nei posti e nei modi più insoliti, forse anche grazie a questa mentalità e questi stravolgenti nuovi punti di vista che queste nuove generazioni ci offrono.

Certo c’è curiosità nel sapere cosa succederà il 20 settembre, quante di quei due milioni di persone raggiungerà effettivamente il Nevada e cosa accadrà una volta lì. Le aspettative di questo incontro di coraggiosi fanatici sono tante, ma dovremmo attendere ancora per scoprirlo.

#CantStopUsAll

Foto di prima pagina: https://twitter.com/tropixlabel/status/1151717920382173184

TI È INTERESSATO QUESTO ARGOMENTO? VUOI CONDIVIDERE CON NOI LA TUO OPINIONE? LASCIA IL TUO COMMENTO QUI SOTTO!


ASSALTO ALL’AREA 51: IL MEME CHE DIVENTA EVENTO IN SCALA MONDIALE ASSALTO ALL’AREA 51: IL MEME CHE DIVENTA EVENTO IN SCALA MONDIALE

Sei interessato a patrocinarci?

Il tuo supporto ci incoraggia molto, grazie per la tua collaborazione e per il tuo interesse.

Curiosities

Top 10

Sei interessato a patrocinarci?

Il tuo supporto ci incoraggia molto, grazie per la tua collaborazione e per il tuo interesse.